LOGO
  • ,

    Caffè Enoteca Betti e Galleria Impara l’Arte presentano: “Rassegna d’arte al Caffè”

    PONTEGINORI – Inconfondibili paesaggi rarefatti, aperti, semplificati e “geometrizzanti”, dalla disorientante e accogliente forza lirica, si sovrappongono taciti al vissuto ed alla memoria. Una composizione dello spazio multi-frammentaria scivolata in una nuova logica, tentata dalla bi-dimensione e dall’astrazione progressiva, e dove il vuoto e i ritagli celestiali acquisiscono sottile valenze evocative e simboliche.
    Per la “Rassegna d’Arte al Caffè”, il ciclo di esposizioni dedicate ai maestri contemporanei dell’arte figurativa e realista, negli spazi del Caffè Enoteca Betti a Ponteginori (Montecatini Val di Cecina – PI), organizzata da “Galleria Impara l’Arte” di Mario Andrei (direttore artistico), in collaborazione con Enrico Betti e Matteo Betti, titolari della location, di scena è l’opera pittorica del maestro pistoiese Salvatore Magazzini.
    Dopo l’apertura con Giuliano Giuggioli, e poi a seguire le atmosfere neo-labroniche di Massimiliano Luschi, è in corso dal 23 giugno al 24 agosto 2013, una mostra di grande spessore, viaggio visivo, ma anche sinestetico-emozionale, attraverso sospensioni temporali sull’infinito di evocazione hopperiana, dalla pennellata post-impressionista e talvolta post-macchiaiola, animata da personali rimandi analitici e surreali.
    I dipinti del maestro Salvatore Magazzini, re-interpretano il piano pittorico fra la linea arcaica ed il ritmo della modernità, fra tenui gradazioni sul naturale e timbri più accesi, dove l’Uomo e l’ambiente, sono i pari protagonisti del senso ultimo della presenza-assenza, in un minimalismo romantico dall’implicito racconto esistenziale.
    Salvatore Magazzini nasce a Pistoia il 28 febbraio 1955, dove ancora vive e lavora. Si dedica anche all’attività espositiva a cominciare dal 1969, ed è presente in importanti collezioni estere in Svizzera, Francia, Stati Uniti, Germania, Giappone e Marocco, Colombia. Dal 1991 è inserito nel catalogo internazionale di grafica “PRANDI”.
    Di notevole interesse è anche l’attività scultorea esordita nel 1969, soprattutto quella giovanile di cui fa parte l’opera ” L’Uomo di Monteriggioni” recensita da Mario Luzi e collocata nell’atrio del Municipio di Quarrata (Pistoia). La RAI ha dedicato all’artista ed alla sua opera quattro servizi.
    Nel mese di settembre 2013, la rassegna presenterà una collettiva dei tre maestri a cui si aggiungerà la struggente carica espressionista, e la forza cromatico-formale, del pittore armeno Endza Babakhanyan.
    Le mostre, ad ingresso libero, potranno essere visitate tutti i giorni nell’orario 7-20.
    Info: Galleria Impara l’Arte 329 7374072,
    Caffè Betti 0588/37002, e-mail pirimpisnc@hotmail.com,.

    Continua a leggere »
  • Arte e Musica 2013 – VinOperaFestival 2013

    MONTECATINI – L’Acqua Cheta, Rigoletto, Cavalleria Rusticana: si apre il palco dell’Opera, in borghi, città, castelli, cantine e piazze antichissime dell’Alta Val di Cecina, all’unisono con le eccellenze vitivinicole, dal carattere di un territorio.

    Per la cattedrale della rappresentazione teatrale, il progetto Vinoperafestival, che abbina l’Opera alle degustazioni di vini di profilo, ideato e diretto dal maestro Paolo Filidei, fondatore di “VinOperArte”, in collaborazione con Accademia Libera Natura e Cultura e con Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, nell’ambito di “Arte e Musica 2013”, esordio domenica 7 luglio 2013, ore 21, nel fascino storicizzato del cortile interno del Castello Ginori di Querceto (Montecatini Val di Cecina – PI).
    Nel maniero dei Marchesi Ginori Lisci, dove il Festival è stato inaugurato nel 2011 con “La Bohème” di Giacomo Puccini, come sede simbolica, poiché l’opera fu dedicata dal compositore lucchese proprio all’amico marchese Carlo Ginori Lisci, quest’anno saranno le note fatali di “Rigoletto” di Giuseppe Verdi a risuonare sotto le stelle del Castello immerso nella natura, insieme ad una degustazione del rosso Castello Ginori 2006 della Cantina Marchesi Ginori Lisci.

    L’opera in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave, dal romanzo di Victor Hugo Le Roi s’amuse (“Il re si diverte”), è un melodramma ottocentesco di potenti passioni, tradimenti, vendette, tensioni sociali dove emerge subalterna la condizione femminile. Dal racconto di Hugo che affondava sui costumi dissoluti del Re di Francia Francesco I, l’azione dell’Opera fu spostata – bloccata dalla censura – alla corte di Mantova, peraltro non più esistente, ed il Re di Francia divenne il Duca di Mantova, mentre il protagonista, per volontà di Verdi, sarà il buffone di corte, che da Triboulet divenne Rigoletto (dal francese rigoler: ridere).
    .
    La programmazione di Vinoperafestival irrompe poi nelle quinte di forte suggestione di una delle capitali storiche del territorio, in Piazza San Giovanni a Volterra (PI), l’11 luglio, ore 21, con “L’Acqua Cheta”. La commedia brillante e geniale degli inizi del ‘900 firmata dal drammaturgo Augusto Novelli con musiche di Giuseppe Pietri, riconduce alle atmosfere del teatro popolare e della cultura orale in una Firenze non ancora coinvolta nei grandi eventi internazionali del secolo e si anima tra le vie e le piazze dei quartieri popolari del centro storico.
    (In degustazione vini dell’Azienda Pagani De Marchi).

    Dai “vinti” di Giovanni Verga al melodramma in unico atto di Pietro Mascagni, su libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci, Cavalleria Rusticana andrà in scena a Mazzolla (Volterra – PI), nel Giardino di Castello Viti, il 4 agosto (ore 21).
    Protagonista la Sicilia di compare Turiddu, il suo ritmo incalzante di passioni inarrestabili che si scontrano con le ragioni d’onore, ed il dramma finale, che si compie negli ambienti della vita condivisa di paese. (In degustazione vini dell’Azienda Terra De’ Pepi).

    La musica entra così nelle corti, piazze, cantine e aziende immerse nella natura, e la cultura antichissima del vino incontra quella performativa classica, in una programmazione che prevede due appuntamenti clou, ma che si allarga ad eventi ulteriori in aree di produzione qualificate, proiettate così, dalla piattaforma di pubblico locale, nazionale e d’oltre confine, dalla tradizione storica e regionale consolidata, al “palco” vibrante della cultura immortale e della scena internazionale.
    Il programma di “Arte e Musica 2013”, organizzato da Accademia Libera Natura e Cultura (Fondazione dell’Associazione Marco Polo) è in co-produzione con il Consorzio Turistico di Volterra Valdicecina, e patrocinato da: Provincia di Pisa, Comune di Montecatini Val di Cecina, Comune di Volterra, Camera di Commercio di Pisa.

    Calendario
    7 luglio – Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC –PI)
    Rigoletto

    11 luglio – Volterra (PI)
    L’Acqua Cheta

    4 agosto – Mazzolla (Volterra – PI)
    Cavalleria Rusticana

    Prenotazione richiesta contattando i recapiti:
    Accademia Libera Natura e Cultura +39 366 1351567, +39 329 8826391, accademialibera@tiscali.it, www.association-marcopolo.org.
    Consorzio Turistico Volterra Valdicecina +39 0588 86099, info@volterratur.it, www.volterratur.it/, www.vinoperarte.org.

    Continua a leggere »
Ritorna in cima

Printed from: http://www.gazzettadivolterra.it/category/montecatini/page/3/

Scan to visit this page: