LOGO
  • ,

    “Acquerellando” Arte e “merendate” nella rassegna che fu ideata da Pirimpi

    Lo chiamavano Pirimpi ed è un’icona mitica della Valdicecina.

    Uomo dalla mente libera, e dalla personalità dirompente, Giorgio Betti, originario gestore del Caffè omonimo a Ponteginori, nel comune di Montecatini Valdicecina (PI), che oggi porta il suo nome, fu promotore e sostenitore delle arti del territorio, a cui diede impulsi fondamentali, in quell’amalgama di stile creativo e vita vissuta che fu il suo caffè-osteria, scena del suo romanzesco percorso esistenziale.
    Su iniziativa dei nipoti eredi di stile e passione, Enrico e Matteo Betti, e di due artisti originari del luogo, ritorna in terza edizione “Acquerellando”, la rassegna, da lui ideata, che raccordava le “merendate” paesane all’arte visiva sopraffina, seguendo il motto secondo cui “la destinazione dell’acqua, invece che nel vino, è nell’acquerello …”.
    E con lo stesso pathos, uno degli autori che deve a Pirimpi la sua prima esposizione, il ponteginorino Leo Filippeschi, insieme a Gianpaolo Minuti Innocenti, originario del vicino Castello di Querceto, esporranno i loro mirabili acquerelli in una doppia personale, che conta l’inaugurazione “classica” con merenda a base di rustici assaggi vari, sabato 5 aprile 2014 dalle ore 18.
    Tradizione conviviale del gusto e condivisione della carica espressiva, animeranno l’inaugurazione “contesa” fra le pennellate calibrate e “filosofiche” di Gianpaolo Minuti Innocenti, e l’acquerello immediato, costruito fra ombre e luci, di Leo Filippeschi.
    I soggetti sono ispirati dalla natura: still-life e paesaggi simbolisti, enigmatici, costruiti dalla forza compositiva e dall’invenzione della partitura cromatica.
    Pittori audaci come quel Pirimpi, al secolo Giorgio Betti, che raccordò, fra bruschette, polenta fritta e gustose maccheronate, la tradizione artistica marittima-livornese a quella dell’immediato entroterra agreste, scoprendo talenti poi consolidati come Paoli, Bettarini, Millus e Scudiero.
    La mostra resterà aperta ai visitatori fino al fino al 30 aprile 2014, nell’orario 7-20 (domenica chiuso).

    Info: Caffè Betti 0588/37002, e-mail pirimpisnc@hotmail.com.

    Continua a leggere »
  • ,

    Un Castello a Festa Si anima l’antico castello con una cena tipica all’aperto e non solo…

    MONTECATINI VC – E’ una festa paesana all’insegna della cucina tipica e dello spettacolo, ma anche un evento di carattere sportivo e socio-culturale. Si ambienta nella storia e nella natura tramandate e remote, ma deve il suo impulso propulsore alla movida in senso orizzontale e sociale, del versante calcistico dello sport.
    “Un Castello a Festa” è l’evento e rassegna enogastronomica che prende le mosse dall’inaugurazione del campo sportivo comunale di calcio a otto “Arena Ginori”, sabato 31 agosto 2013, dalle ore 17.30, presso il Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI), che si apre alla grande con il primo incontro di calcio fra il Querceto F.C., la squadra amatoriale del borgo e la Seleçao Sacerdoti, la Nazionale dei Sacerdoti fondata in Italia dieci anni fa ed ispirata alla missione cristiana dell’incontro tra i popoli attraverso il potente strumento orizzontale dello sport. L’iniziativa avrà anche una finalità benefica, poiché l’incasso sarà devoluto al progetto “Un goal per un campo di calcio a Betlemme”: il sogno dei sacerdoti calciatori di donare ai bambini palestinesi un campo da gioco.
    Con arbitro d’eccezione l’ex giudice di gara internazionale Daniele Tombolini, i ministri di Dio scendono in campo contro la squadra presieduta dal comico Ubaldo Pantani, originario proprio di Querceto, il secolare borgo e castello, gioiello toscano dei Marchesi Ginori Lisci. Saranno anche presenti le telecamere del programma TV “Quelli che il calcio e…” (Rai2) che realizzeranno un servizio sull’evento.
    La Festa esordisce alle ore 17.30 con la Cerimonia d’inaugurazione del campo sportivo alla presenza del Sindaco Sandro Cerri. Alle 18 ci sarà il calcio d’inizio e a darlo non potrà che essere il parroco del paese, Don Luciano.
    Ma seguirà anche un inusuale “Terzo tempo”, un incontro, questa volta eno-degustativo, presso la Dispensa del Castello, dalle ore 19.30.
    Alle 20 si apriranno gli stand della cena all’aperto improntata alle specialità tipiche ed animata dalla musica itinerante nel borgo.
    Il Castello come uno spettacolo in una Festa che mette “in gioco” sacro e profano per il “miracolo” terreno della condivisione.
    La rassegna, con il Patrocinio del Comune di Montecatini Val di Cecina, è organizzata da A.S.D. QUERCETO 2007 e Circolo Anspi, in collaborazione con Accademia Libera Natura e Cultura.
    info: 3497625566.

    Continua a leggere »
  • C’è Circusbandando ovvero PACO PAQUITO e CELESTINA Musica, coinvolgimento, clowneria ed allegria

    PONTIGINORI – A Ponteginori, la conosciuta frazione di Montecatini Val di Cecina, sulla statale 68 per Cecina, Circusbandando si esibisce per la gioia di tantissimi bambini con A RUOTA LIBERA un intrattenimento che, come sempre, tra educazione e divertimento, sarà pieno di musica, danze, clowneria ed allegria e coinvolgerà intensamente i bambini presenti sino a farli diventare veri e propri protagonisti dell’evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione locale.
    Va ricordato che con Circusbandando lo spettacolo, pur diretto ai bambini, è godibilissimo anche dagli adulti che si abbandonano felici all’atmosfera speciale che Paco Paquito e Celestina riescono sempre a creare con l’intenso coinvolgimento dei bambini, una vivace comicità e tanto tanto buonumore..
    Un appuntamento per tutta la famiglia nella zona degli Impianti Sportivi a Ponteginori in festa Sabato 10 agosto alle 18,30

    Continua a leggere »
  • ,

    Caffè Enoteca Betti e Galleria Impara l’Arte presentano: “Rassegna d’arte al Caffè”

    PONTEGINORI – Inconfondibili paesaggi rarefatti, aperti, semplificati e “geometrizzanti”, dalla disorientante e accogliente forza lirica, si sovrappongono taciti al vissuto ed alla memoria. Una composizione dello spazio multi-frammentaria scivolata in una nuova logica, tentata dalla bi-dimensione e dall’astrazione progressiva, e dove il vuoto e i ritagli celestiali acquisiscono sottile valenze evocative e simboliche.
    Per la “Rassegna d’Arte al Caffè”, il ciclo di esposizioni dedicate ai maestri contemporanei dell’arte figurativa e realista, negli spazi del Caffè Enoteca Betti a Ponteginori (Montecatini Val di Cecina – PI), organizzata da “Galleria Impara l’Arte” di Mario Andrei (direttore artistico), in collaborazione con Enrico Betti e Matteo Betti, titolari della location, di scena è l’opera pittorica del maestro pistoiese Salvatore Magazzini.
    Dopo l’apertura con Giuliano Giuggioli, e poi a seguire le atmosfere neo-labroniche di Massimiliano Luschi, è in corso dal 23 giugno al 24 agosto 2013, una mostra di grande spessore, viaggio visivo, ma anche sinestetico-emozionale, attraverso sospensioni temporali sull’infinito di evocazione hopperiana, dalla pennellata post-impressionista e talvolta post-macchiaiola, animata da personali rimandi analitici e surreali.
    I dipinti del maestro Salvatore Magazzini, re-interpretano il piano pittorico fra la linea arcaica ed il ritmo della modernità, fra tenui gradazioni sul naturale e timbri più accesi, dove l’Uomo e l’ambiente, sono i pari protagonisti del senso ultimo della presenza-assenza, in un minimalismo romantico dall’implicito racconto esistenziale.
    Salvatore Magazzini nasce a Pistoia il 28 febbraio 1955, dove ancora vive e lavora. Si dedica anche all’attività espositiva a cominciare dal 1969, ed è presente in importanti collezioni estere in Svizzera, Francia, Stati Uniti, Germania, Giappone e Marocco, Colombia. Dal 1991 è inserito nel catalogo internazionale di grafica “PRANDI”.
    Di notevole interesse è anche l’attività scultorea esordita nel 1969, soprattutto quella giovanile di cui fa parte l’opera ” L’Uomo di Monteriggioni” recensita da Mario Luzi e collocata nell’atrio del Municipio di Quarrata (Pistoia). La RAI ha dedicato all’artista ed alla sua opera quattro servizi.
    Nel mese di settembre 2013, la rassegna presenterà una collettiva dei tre maestri a cui si aggiungerà la struggente carica espressionista, e la forza cromatico-formale, del pittore armeno Endza Babakhanyan.
    Le mostre, ad ingresso libero, potranno essere visitate tutti i giorni nell’orario 7-20.
    Info: Galleria Impara l’Arte 329 7374072,
    Caffè Betti 0588/37002, e-mail pirimpisnc@hotmail.com,.

    Continua a leggere »
Ritorna in cima

Printed from: http://www.gazzettadivolterra.it/category/montecatini/ponteginori/

Scan to visit this page: