LOGO
  • Grande evento al Cinema Centrale di Volterra

    Volterra – Venerdì 11 Aprile il regista padovano Fulvio Wetzl sarà ospite della nostra città per proiettare il suo ultimo lavoro (scritto e girato con Laura Bagnoli) “Prima la trama e poi il fondo”, documentario sulla vita e l’opera della pittrice Renata Pfeiffer. Sarà l’occasione per salutare Wetzl e per rivedere, al cinema Centrale, la pellicola che Wetzl, 16 anni fa girò proprio a Volterra: “Prima la musica e poi le parole”. All’interno del cinema sarà allestita anche una mostra con i disegni preparatori del film e alcune opere della pittrice Renata Pfeiffer.
    Molte le comparse volterrane nella pellicola, chi vorrà potrà vedere com’era sedici anni fa. A parte gli scherzi, sia il film che il documentario hanno avuto eccellenti riscontri di critica: il film è una delicata indagine psicologica, una sorta di “ragazzo quasi selvaggio” o diversamente educato, estraneo al linguaggio comune e che una psicologa cercherà, con passione e dedizione di re-inserire nella società e fra i suoi coetanei. Il documentario narra la storia della pittrice Pfeiffer, attiva dal 1958.
    _____________________________

    PRIMA LA TRAMA, POI IL FONDO (2013)
    Trama: Un documentario con animazioni in cui Fulvio Wetzl e Laura Bagnoli ripercorrono, attraverso interviste e cortometraggi animati, la vita e la produzione artistica della pittrice Renata Pfeiffer, austriaca di origine ma nata a Milano nel 1930. Attiva dal 1958, ha attraversato il mondo culturale e artistico italiano con un suo percorso personale.
    L’uso dei colori a smalto industriale, per descrivere, negli anni Settanta e Ottanta, il mondo delle periferie e dei cantieri urbani, soprattutto di Milano, negli anni Novanta si è rivelato tossico per la Pfeiffer e le ha provocato un tumore. La sua creatività si è quindi indirizzata verso nuovi mezzi espressivi, dalle lacche ai metalli fino alle radiografie.
    All’intervista si alternano sei cortometraggi di animazione in cui gli elementi dei quadri della Pfeiffer prendono vita e passano in rassegna la produzione dell’artista attraversando quadri e opere stilisticamente simili, creando un filo rosso che ci conduce alla scoperta della sua opera.
    Un Film di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli.
    ______________________________

    PRIMA LA MUSICA, POI LE PAROLE (1998)
    Trama: Un bambino viene allevato dal padre che lo isola dal mondo e anche dalla figura materna. Alla morte del genitore si troverà solo ad affrontare una realtà che non lo comprende. Infatti il genitore gli ha insegnato a parlare con un codice linguistico del tutto particolare. Toccherà a una psicologa, che si prende a cuore il suo caso, cercare di scoprirne la chiave d’accesso. Vincitore del Castello d’argento al Festival di Bellinzona.
    Un film di Fulvio Wetzl con Anna Bonaiuto, Amanda Sandrelli, Gigio Alberti, Jacques Perrin, Barbara Enrichi.
    “Un thriller dell’anima”: è così che il regista ha giustamente definito questa delicata ed empatica pellicola che – fra le tante altre cose di cui parla – ci offre anche la preziosa occasione di riflettere su quanto sia difficile comunicare, e come sia importante provare a farlo al di là dei pregiudizi e degli stereotipi, mettendosi di conseguenza in gioco in prima persona con disponibilità e dedizione anche quando le condizioni di partenza sembrano disperate, poiché questa è la base di ogni possibile rapporto di interscambio e di condivisione in mancanza della quale c’è il baratro dell’indifferenza forse ancora più terribile del rifiuto.

    SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE
    INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
    www.cinemacentrale.it – Ufficio Turistico P.za Priori 19 – 058887257

    Continua a leggere »
  • Nati nel 2013, c’è tempo fino al 31 marzo per richiedere il bonus bebè

    VOLTERRA – Un sostegno economico per le famiglie con bambini nati nel 2013. L’amministrazione comunale di Volterra ricorda che è possibile richiedere , entro il 31 marzo, il bonus bebé per un importo non superiore a 300 euro a famiglia. Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo. Per essere ammessi al contributo sarà necessario avere un reddito ISEE non superiore a 20mila euro. Può far richiesta del “Bonus bebè ” un genitore anche adottivo per i figli nati o adottati a partire dal 1 gennaio 2013. Il modello della domanda è disponibile all’Ufficio Politiche sociali aperto nei giorni di martedì, giovedì e venerdì al mattino dalle ore 9.00 alle ore 13.00 o il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle ore 17.45 o utilizzando il modello disponibile sul sito. La misura è stata istituita con l’intento di supportare le famiglie nel loro nuovo e oneroso compito di genitori e potrà essere confermata anche per i nati nell’anno 2014 e 2015 compatibilmente con le disponibilità del bilancio. Dopo il ricevimento delle richieste l’Ufficio Politiche Sociale provvederà a suddividere il budget a disposizione tra gli aventi diritto mentre la liquidazione del contributo sarà subordinata alla presentazione di attestazioni della spesa per il nuovo nato.

    Ufficio Stampa Comune di Volterra

    Continua a leggere »
  • Volterra, via libera al piano complesso di intervento

    VOLTERRA – Il Consiglio comunale ha approvato il “Piano Complesso d’Intervento – I Luoghi della Cultura” del regolamento urbanistico del Comune di Volterra. «Ci sarà ora la possibilità di concretizzare interventi riguardo alla funzione di aree strategiche per il futuro della città – ha spiegato il Sindaco Marco Buselli – Volterra guarda al futuro quindi, ma tenendo ben salde le radici nel passato, dando attenzione ad aree abbandonate da decenni o dove sono stati fatti interventi sbagliati, fin poi ad arrivare all’attuale stato di degrado».

    Gli interventi Docciola e la Stazione, attualmente ferme al dopoguerra, avranno nel prossimo futuro un ruolo centrale e moderno nel piano parcheggi della città e nell’accoglienza per chi arriva da fuori. Per il complesso del Chiarugi, abbandonato da decenni, si punta ad una riqualificazione complessiva dell’area, come si individuano nuove potenzialità per le zone della Badia e dell’ex Conservatorio di San Pietro. “. «La polemica sui parcheggi interrati – conclude Buselli – non mi appassiona, credo che la città abbia bisogno di parcheggi importanti per favorire il turismo, ma anche per riqualificare due aree strategiche che adesso fanno brutta mostra di sé. Per farlo ci vogliono investimenti importanti. Fra i teorici del non fare e quelli del fare a tutti i costi credo semplicemente che questi interventi vadano fatti pensando alla città tra dieci, venti anni, e vadano soprattutto fatti bene». La documentazione del “Piano Complesso d’Intervento” è consultabile sul sito internet del Comune di Volterra ed è depositata in libera visione al pubblico presso il Settore 4 – Servizio Edilizia Pubblica e Privata del Comune di Volterra. L’atto di Governo del Territorio ha acquistato efficacia a partire dalla data di pubblicazione sul B.U.R.T. della Regione Toscana n.11 del 19 marzo 2014.

    Ufficio Stampa Comune di Volterra

    Continua a leggere »
  • Caffè dei Fornelli e Volterra Jazz – I fuoriclasse del Jazz nazionale

    VOLTERRA – Il celebre bassista e contrabbassista ferrarese Ares Tavolazzi, torna a Volterra (PI), per un concerto insieme ai colleghi jazzisti Giulio Stracciati e Mirco Mariottini, in una singolare serata che conta la partecipazione di tre fuoriclasse della musica colta nazionale, nella sede del Caffè dei Fornelli.
    Un concerto di rara prestanza performativa, in programma venerdì 21 marzo 2014 dalle ore 22.00, organizzato da Caffè dei Fornelli e Ass. Volterra Jazz.
    Musicisti e compositori che si danno appuntamento nel centro storico della città duramente colpita dalle frane recenti, ma che prosegue la sua corsa nelle arti e nella cultura di profilo.
    Nella location di Carlo Bigazzi, a pochi metri dalla tragica frana delle mura medievali, si esibirà infatti Ares Tavolazzi, dalla lunga carriera musicale, vincitore nel 1987 del premio A. Willaert come migliore musicista dell’anno.
    Dai primi gruppi d’avanguardia – il beat Avengers, The Pleasure Machine e lo storico AREA – si avvicina e frequenta, dai primi anni ’70, l’ambiente jazzistico di New York.
    Formatosi nel crogiolo musicale dei seminari di Siena Jazz, “dove oggi è docente di improvvisazione di chitarra, teoria musicale e musica d’insieme, Giulio Stracciati ha al suo attivo numerosi cd, usciti nell’arco di diciassette anni per etichette italiane come Pentaflowers e Drycastle, e per la svedese Iriradio Records”. La sua è una chitarra suadente che introduce, con fraseggi immediati, apparenti “disconnessioni” e contrappunti melodici “saltellanti”, nella irresistibile profondità sonora e forza performativa del jazz.
    Mirco Mariottini, classe 1975, formatosi nella classica e nel jazz è clarinettista di singolare forza espressiva ed audace compositore. Membro dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz diretta da Bruno Tommaso e Giancarlo Gazzani, collabora come freelance a diverse formazioni e prende parte al Dinamitri Jazz Folklore. A proprio nome forma poi il Trio che vede Stefano Battaglia al pianoforte e Paolino Dalla Porta al contrabbasso. Fondamentali le collaborazioni con musicisti del calibro di Paolo Fresu, Paul McCandless, Tony Scott, William Parker, e molti altri.
    Il concerto è organizzato, in collaborazione con Ass. Volterra Jazz.

    Ingresso libero, consumazione richiesta. Per info e prenotazioni tavoli: 0588 80596, caffedeifornelli@virgilio.it.

    Continua a leggere »
  • Obama in Italia il 27 marzo, il sindaco di Volterra lo invita via Twitter

    VOLTERRA – Un ospite di prestigio internazionale. E’ quello che spera di accogliere la prossima settimana il sindaco di Volterra Marco Buselli, quando il presidente Usa Barack Obama e sua moglie Michelle saranno in Italia in visita ufficiale. Il primo cittadino ha “cinguettato” stamattina sul suo profilo Twitter in inglese invitando direttamente Barack e signora: «Ti aspettiamo a Volterra – si legge nel tweet -. Vieni in Toscana e fai conoscere alle tue figlie la misteriosa città di Twilight. Firmato: il sindaco».
    «La città ferita ha bisogno che i riflettori non si spengano» «Speriamo vivamente che Obama scelga Volterra – spiega Buselli – perché è una città che ha 3 millenni di storia ed è stata recentemente riconosciuta coma una delle 10 città collinari più belle al mondo. La nostra città ferita – prosegue il sindaco – ha bisogno che i riflettori non si spengano sui disastri che ci ha causato il maltempo. E poi siamo in testa per numero di preferenze nel sondaggio lanciato dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per far scegliere ai cittadini toscani quali luoghi meritano la visita del presidente Obama. E questo è un altro forte segnale che Volterra e le sue bellezze meritano una visita anche di poche ore. L’auspicio – conclude Buselli – è che il presidente Obama possa apprezzare Volterra, una delle realtà più belle d’Italia nel cuore della Toscana».

    Ufficio Stampa Comune di Volterra

    Continua a leggere »
Ritorna in cima

Printed from: http://www.gazzettadivolterra.it/category/volterra/page/3/

Scan to visit this page: