LOGO
  • Per i cittadini residenti via al ritiro dei visti per i parcheggi

    VOLTERRA – A partire dal 10 giugno sarà possibile ritirare all’Urp i visti della sosta parcheggi per residenti. I nuovi posti auto saranno contraddistinti dalle lettere “RV”, Residenti Volterra. Saranno da considerarsi esclusi dall’obbligo di esporre il relativo visto i cittadini già in possesso di un permesso per la Ztl.

    «Si tratta – spiega l’assessore ai lavori pubblici Paolo Moschi – di una scelta dell’Amministrazione Comunale fatta per tutelare anche i residenti del centro storico. Del resto – aggiunge Moschi – chi già possiede il tagliando della Ztl può già efficacemente essere identificato quale residente, per cui un ulteriore visto si renderebbe superfluo».
    L’avvio della sperimentazione, della durata di un mese e prorogabile per l’entrata in vigore dei parcheggi per residenti, inizierà dal 15 giugno 2013.
    «Dotare la città di parcheggi per soli residenti si rende sempre più urgente, visto che ad oggi, specie in alcuni giorni, i posti vicino alla città sono in larga parte occupati da turisti, lasciando ai residenti gli stalli più lontani dal centro».

    fonte: Ufficio Stampa Comune di Volterra

    Assessore ai lavori pubblici  del Comune di Volterra

     Paolo Moschi Assessore ai lavori pubblici del Comune di Volterra

    Continua a leggere »
  • E Volterra aspetta il “Comix”

    VOLTERRA – In una Piazza dei Priori viva, sabato 11 e domenica 12 maggio, accanto ai mercatini regionali della filiera corta, sotto le Logge di Palazzo Pretorio una splendida mostra dell’Associazione lesha.

    Trattasi dell’Associazione Volterra Informatica, che ha messo in vetrina vecchi televisori in bianco e nero, antiche radio, vecchi “baracchini”. Ma anche retrogaming, con SuperNintedo, Commodore 64 e Sega Master System alla mercè di grandi e piccini che vogliano riassaporare il gusto dei vecchi videogiochi. Proiezioni dell’Associazione Lec, e pure di molte altre.

    Ma la vera novità è rappresentata dallo stand di “Verso Volterra Comix”: in pratica alcuni giovani volterrani stanno scaldando i motori per costruire un evento a Volterra ispirato all’omonimo lucchese. Domenica pomeriggio sarà presente un’insegnante dell’Accademia dei Manga, che disegnerà “live” di fronte a volterrani e turisti.

    La mostra è nata in ricordo del Consigliere comunale Renzo Burgalassi, pioniere dell’informatica volterrana, scomparso due anni fa.

    Continua a leggere »
  • Università Americana: si parte

    VOLTERRA – Il sindaco Marco Buselli l’aveva promesso a inizio anno: «Sarà un 2013 per i giovani all’insegna della formazione e della creazione di nuovi posti di lavoro». L’obiettivo è stato raggiunto e il 15 maggio Volterra e il suo primo cittadino spalancheranno le porte della città agli studenti americani inaugurando, la sede distaccata della Facoltà di Architettura dell’Università di Detroit.

    L’Università «Vogliamo portare l’Università a Volterra» dichiarava solo qualche mese fa Buselli e come gesto simbolico all’avvio dei lavori lo scorso settembre, ha consegnato le chiavi della struttura al docente americano Wladek Fuchs. La sede distaccata sorgerà all’interno dell’ex istituto magistrale in San Francesco, oggi abbandonato e sottoutilizzato. I primi studenti arriveranno a maggio per imparare nozioni di architettura moderna e cultura della Toscana, dell’Italia e dell’Europa in generale.

    Prospettive di crescita Con questa operazione Volterra si riappropria di un importante e centrale spazio urbano, valorizzandolo in risorse umane e strutture. L’edifico è sotto l’occhio vigile della Sovrintendenza delle Belle arti di Pisa: nei quattro piani a disposizione troveranno spazio un aula conferenze, studi, bagni, uffici, cucina e tante camere per gli studenti. L’edificio sarà concesso dal Comune in uso gratuito per un periodo non inferiore a 30 anni, mentre la Fondazione Volterra-Detroit,di cui Fuchs è presidente, porterà avanti tutte le necessarie migliorie e lavori per adattare l’edificio alla nuova funzione scolastica, che potrà ospitare fino a 26 studenti.  Allo stesso tempo del lavoro degli studenti di architettura potrebbe beneficiarne la città intera, mediante spunti e lavori progettuali dei giovani laureandi.

    Nuovo lustro L’inaugurazione dell’Università rappresenta un sodalizio perfetto tra etruschi-americani per far conoscere ancora di più le bellezze di Volterra, far girare economia, didattica, cultura e turismo.  «Auspico che si crei in zona un tessuto favorevole a livello di attività commerciali e servizi, ma anche che le attività esistenti siano pronte ad accogliere, ciascuno secondo le proprie caratteristiche, i nuovi venuti – spiega il primo cittadino – Volterra ha una tradizione enorme di istruzione e cultura. La presenza del distaccamento della Facoltà di Architettura di Detroit aggiungerà lustro alla città, proiettandola in una dimensione internazionale, consona alla sua vocazione. Valorizzando la ex scuola sarà possibile ridare vitalità alla zona di San Francesco, conferendo la giusta attenzione anche alle perle architettoniche e culturali dell’area, tanto trascurate quanto preziose e dense di ricchezza»

    Continua a leggere »
  • Inaugurata la Zona Industriale del Volterrano

    SALINE DI VOLTERRA – Un raggio di sole tra le nuvole scure ha salutato, questa mattina, l’inaugurazione della nuova zona industriale del volterrano a Saline di Volterra, tanto voluta dall’amministrazione comunale civica e già oggetto di protocollo d’intesa tra i Comuni dell’Alta Val di Cecina, con l’unica eccezione di Montecatini, incluso il limitrofo Comune di Lajatico.
    Davanti ad una folla di oltre un centinaio di partecipanti, appositamente accorsi  l’inaugurazione, erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Pomarance Loris Martignoni, quello di Montecatini VdC Sandro Cerri con il vicesindaco Alberto Fiorini, il sindaco Carlo Giannoni di Monteverdi, quello di Castelnuovo Alberto Ferrini e la vicesindaco di Guardistallo. Presenti, inoltre, S.E. Alberto Silvani vescovo di Volterra, il parroco di Saline don Ticciati, la vice presidente della Provincia di Pisa, autorità civili e militari, oltre al presidente della Fondazione Cassa Risparmio di Volterra Augusto Mugellini. Ospiti d’onore l’onorevole Bianconi, vice capogruppo al Senato del PDL e l’onorevole Valdo Spini, capogruppo della Lista Civica del Comune di Firenze. Per Volterra, presenti il sindaco, il vice sindaco, l’assessore alle infrastrutture, l’assessore ai lavori pubblici Paolo Moschi e l’ architetto dirigente Occhipinti.
    Quest’opera rappresenta un punto importante di programma della Lista Civica che governa la città etrusca, ed è un’inversione di tendenza rispetto alle politiche del centrosinistra – come gli amministratori hanno commentato – concentrate sul turismo. E’ stato sottolineato che dopo tre anni e mezzo, per la giunta di Marco Buselli si tratta della prima grande realizzazione che andrà ad impattare nel tessuto sociale ed economico di Volterra e non solo.
    Per l’onorevole Valdo Spini “Volterra vuole riacquisire il proprio peso specifico, incluso il manufatturiero e, nell’attuale situazione di crisi, la questione è un fatto estremamente positivo”.
    Per il sindaco Marco Buselli “si è trattato di uno sforzo titanico, viste le risorse comunali, ed un punto di partenza per il rilancio della città”.
    Per l’assessore Paolo Moschi “abbiamo dimostrato di voler invertire la storia di Volterra, creando un punto di interesse produttivo e commerciale nella zona baricentrica della Val di Cecina che è Saline. La nuova zona industriale potrà rappresentare un nodo produttivo importante per l’economia futura e per il rilancio del lavoro, che non potrà più essere concentrato unicamente sulla monocultura del turismo”.
    Dopo la benedizione del vescovo Alberto Silvani, preceduta dal caloroso augurio che si aprano prospettive di lavoro e di ripresa, in un momento difficile, che richiede però coraggiose iniziative, il sindaco Buselli e tutti i sindaci presenti hanno tagliato il nastro di quest’ area produttiva che aspira ad essere intercomunale, come zona industriale per eccellenza della Val di Cecina.

    Continua a leggere »
Ritorna in cima

Printed from: http://www.gazzettadivolterra.it/category/volterra/page/50/

Scan to visit this page: